Anche quest’anno, nel 27gennaio, “Giorno della memoria”, si porta ricordanza del Porrajmos, lo sterminio dimenticato degli “zingari” ad opera del regime nazi-fascista durante la seconda guerra mondiale: 500.000 persone (il 75% della popolazione) uccise per la loro “diversità”: l’unico altro popolo perseguitato e sterminato oltre a quello Ebraico. Leggi »

27 gennaio “Il giorno della memoria”. Intanto che in Europa si continuano a vandalizzare le tombe nei cimiteri ebraici, si vuole dare ricordanza qui di una “orazione civile” rap-presentata il 27 gennaio 2003 sulla scalinata del Comune di Rovigo, a fianco della lapide degli  Internati Militari Italiani e dove sono stati invocati – uno per uno, tutti gli Ebrei deportati da Rovigo. Leggi »

Memoria di Shoah a Rovigo

gennaio 27, 2008

 

27 GENNAIO 2008 ORE 18: SOTTO I PORTICI COMUNE DI ROVIGO

Con Cristiano Cattin (attore), Marta Marcello (cantante)

Lisei Haardt-Spaeth (musicista klezmer), Valter Tessaris (musicista)

 “Orazione civile” davanti alla lapide degli IMI, all’entrata del Comune

Una “cartolina” dalla Shoah per RI-COR-DARE lo sterminio del popolo ebraico, i LAGER, il “Manifesto della razza”, ma anche il “Porrajmos” il genocidio del popolo zingaro. Leggi il seguito dell’articolo »

              Con  Cristiano Cattin (attore), Marta Marcello (cantante)

Lisei Haardt-Spaeth (musicista klezmer), Valter Tessaris (musico) 

“Orazione civile” davanti alla lapide degli IMI, all’entrata Comune di Rovigo

Una “cartolina” dalla Shoah per RI-COR-DARE lo sterminio del popolo ebraico, i LAGER, il “Manifesto della razza”, ma anche il “Porrajmos” il genocidio del popolo zingaro. E nel giorno della memoria portare testimonianza di Lorenzo Fava, partigiano di origine polesane fucilato a 25 anni dalla RSI a Verona, e degli IMI (Internati Militari Italiani): 40.000 soldati italiani morti nei campi nazisti. E nel giorno della memoria dire, uno per uno i nomi dei deportati ebrei di Rovigo nei campi di sterminio. E nel giorno della memoria ricordare che se la Shoah è unica, ci sono altri e differenti tipi di sterminio nella nostra storia passata, che si dipanano via via ed arrivano fino al nostro presente.  Leggi il seguito dell’articolo »