Un autunno da manicomio. Domenica 8 ottobre, sabato 28 ottobre in ricorrenza dell’inaugurazione del 1929, domenica 5 novembre, in via Chiarugi 135, per il V anno consecutivo, Biancoenero ed il Centro di documentazione del Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazionealla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Annunci

Petizione per un Museo della memoria al manicomio di Rovigo. Ad Antonio Compostella, direttore dell’Ulss 5 Polesana, si chiede di non cancellare dalla storia il manicomio di Rovigo ma di istituire un Museo della memoria che ne preservi il ricordo per tutta la comunità e per i posteri. Leggi »

Un’estate da manicomio. Sabato 10 giugno, sabato 8 luglio, sabato 12 agosto, domenica 10 settembre, in via Chiarugi 135, per il V anno consecutivo, Biancoenero e Centro doc. Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazionealla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Domenica 14 maggio 2017, ore 21 presso Csv di Rovigo in viale Tre Martiri, 67/F, “C’era una volta il manicomio di Granzette”: storia illustrata del manicomio di Granzette con la drammatica testimonianza di un reduce internato a metà anni ’60: “Il mio manicomio dei papaveri rossi”. Con Maria Angela Zerbinati, Roberto Costa→Luciano Prandini. Dopo le visite all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio di Rovigo. Un rendez-vous di Biancoenero, Centro documentazione manicomio Provinciale: 45 posti, è gradita la prenotazione. Leggi »

Sabato 13 maggio, ore 17, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia 13-5-1978), Biancoenero e Centro documenta-azione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla naturalezza, storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito della visita »

Venerdì 17 marzo e sabato 15 aprile 2017 alle ore 16, in via Chiarugi 135, Centro documentazione del Manicomio Provinciale e Biancoenero, organizzano due visite guidate – solo su prenotazione, alla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ri-destinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Venerdì 16 dicembre alle ore 15, in via Chiarugi 135, Redazione Biancoenero e Centro documentazione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Visita »

Granzette, 1 luglio. Grande partecipazione polesana all’ultima “visita guidata”, d’estate, al manicomio di Rovigo chiuso dal 1997. Si riprenderà a settembre. Ma in agosto, in Piazza Annonaria a Rovigo: “Un manicomio di una notte di mezza estate”.  Guarda le fotografie della visita »

Una petizione, da firmare in comunità, per “liberare” il Manicomio di Rovigo, la sua storia, le testimonianze, la memoria… Leggi il seguito »

Venerdì 13 maggio, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia 13-5-1978), Redazione Biancoenero e Centro documenta-azione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla naturalezza, storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito della visita »

Sabato 31 ottobre alle ore 15, in via Chiarugi 135, in ri-correnza dell’inaugurazione ufficiale del 28 ottobre 1929, Biancoenero e Centro Documentazione e Memoria del Manicomio Provinciale, organizzano una “visita guidata” alla storia ed all’attualità del Manicomio di Rovigo.
Leggi il seguito della manifestazione »

… chi sotto sotto!!!
Sabato 19 settembre, ore 17,30
: via Chiarugi 135 (entrata Manicomio).
“Il verbo e la parola”: Poeti per dare luce ad una zona oscurata di coscienza sociale. Roberto Costa interpreta l’”Urlo” edipico di Allen Ginsberg e “Alienazione e magia nera” di Antonin Artaud. Leggi il seguito »

Rovigo, 6 giugno ex Manicomio di Rovigo. L’(Im)Memoriale sull’Ospedale Psichiatrico dello IUAV di Venezia, diventa un vero e proprio “memoriale” da “maggioranza deviante”*: l’Ulss manicomializza l’area in un rigurgito storico da prima della Legge 180. Con la denuncia al Direttore ULSS 18 Arturo Orsini per apertura al pubblico di area con edifici pericolosi e pericolanti senza norme di sicurezza. Leggi il seguito della vicenda »

Domenica 10 maggioore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia), Redazione Biancoenero, col patrocinio di Comune e Provincia, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 220 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire video, immagini e storie dal dvd “Cronache sociali dal Manicomio di Granzette”, di Roberto Costa. Leggi il seguito della manifestazione »

Sabato 7 febbraio, alle ore 17 presso il Centro Servizio Volontariato – viale Tre Martiri 67/F, si tiene la presentazione (con video e fotografie) della pubblicazione “Un pittore nel manicomio di Rovigo 1931-1962”, a cura di Roberto Costa per le edizioni Biancoenero. Leggi il seguito »

Domenica 21 settembre ore diciotto: s-largo Manicomio, via Chiarugi 135, Rovigo: Roberto Costa anima “Alienazione e magia nera”, invocazione contro i manicomi e l’elettroshock di Antonin Artaud, 1946. I poeti per dare luce ad una zona d’ombra, ancora oscurata, di umanità negata.
Leggi il seguito »

Domenica 11 maggio, alle ore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi, Redazione Biancoenero, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 220 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire video, immagini e storie dal dvd “Cronache sociali dal Manicomio di Granzette”, di Roberto Costa. Leggi il seguito »

Rovigo, 28 marzo. WWF e Italia Nostra – potenzialmente cancerogeni,  presentano il progetto di parco nel manicomio di Rovigo, “negazionisti” della memoria dei “matti” e “negazionisti” della cancerogenicità di un’area con tutti i tetti di eternit. Leggi il seguito »

Fra i (tre) “tesori”, esclusivi e caratteristici del manicomio di Granzette, ci sono i dipinti murali realizzati nelle “corti” di alcuni reparti uomini. Si tratta di una testimonianza culturale ed artistica unica fra tutti i manicomi d’Italia e perciò da tutelare e rendere visibile alla collettività. Leggi il seguito »

Petizione pubblica per salvaguardare le testimonianze delle vittime del Manicomio di Granzette dai “negazionisti” che ne vogliono profanare la memoria per sistemare le aiole e le piante del parco.  Leggi il seguito »

Domenica 26 gennaio, alle ore 21presso il  Circolo Auser – vicolo Castello 7 Rovigo, in occasione delGiorno della memoria”, si rappresenta “Il Porrajmos dimenticato”. Con video-documentario dell’Opera Nomadi Nazio-nale sullo sterminio dei Rom/Sinti e (In) Canto Rom n.1, canti e musiche dai campi di concentramento ai “campi nomadi”, con Marta Marcello e Fabio Foca Rossi. Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero.
Leggi il seguito dell’articolo »

Sabato 5 ottobre alle ore 16 a Granzette, via Cavalletto 37, si costituisce il Centro documentazione (testimonianze e memoria) del Manicomio di Granzette (Rovigo). Per raccogliere-conservare documenti, fotografie, filmati, testimonianze e manufatti vari degli internati al manicomio di Rovigo, in ricordo di tutti gli esuli lì relegati e costretti a sopravvivere: “Un nome un volto ad ogni persona internata in OPP”. La costituzione del “Mani-doc” (documentazione-manicomiale) è propedeutica ad un Museo della Memoria del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito »

Il parco non è il manicomio

settembre 19, 2013

Per un museo della memoria al manicomio di Granzette
Domenica 22 settembre dalle ore 16, presso la sala Senior – Circolo Auser, via Bonatti 10 Rovigo, Roberto Costa tiene una conferenza illustrata a proposito del previsto recupero e riutilizzo, a 230 mila euro pubblici, del parco dell’ex Ospedale Psichiatrico di Rovigo. Leggi il seguito »

Domenica 9 giugno, alle ore 16, “visita guidata” alla storia ed alla me-moria del manicomio di Granzette (Rovigo). Col “Manicomio sociale” si in-tende dare seguito alla manifestazione del mese scorso che ha suscita-to così interesse ed attenzione per la natura paesaggistica del luogo ma soprattutto per il ricordo della struttura concentrazionaria e delle per-sone lì rinchiuse con la loro umanità. Leggi il seguito »

Domenica 12 maggio, alle ore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi, Redazione Biancoenero, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 200 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire la presentazione del libro-dvd “Cronache sociali dal manicomio di Granzette”. Leggi il seguito »

8 aprile, Giornata internazionale delle popolazioni Rom.
O
ltre i pre-giudizi, incontrare i Rom. L’8 aprile si celebra in tutto il mondo il Romano Dives: il giorno della nazione Rom. A ricordare l’8 aprile 1971 quando a Londra si riunì il primo congresso internazionale del popolo rom e si costituì la Romani Union, la prima associazione mondiale dei Rom riconosciuta dall’ONU nel 1979. Leggi il seguito dell’articolo »

Mercoledì 30 gennaio, alle ore 21presso il  Circolo Auser -via Bonatti 10 Rovigo, in occasione delGiorno della memoria”, si rappresenta “Il Porrajmos dimenticato”. Con video-documentario dell’Opera Nomadi Nazio-nale sullo sterminio dei Rom/Sinti e (In) Canto Rom n.1, canti e musiche dai campi di concentramento ai “campi nomadi”, con Marta Marcello e Fabio Foca Rossi. Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero.
Leggi il seguito dell’articolo »

Martedì 21 febbraio, festa di carnevale e per tutti i mattificati della storia, presso il Csv di Rovigo – viale Trieste 23, alle ore 21, presentazione del libro-dvd “Cronache sociali dal manicomio di Granzette 1971-2000” e oltre…, opera omnia di Roberto Costa e Redazione Biancoenero. Tutto quello che avreste voluto sapere ma nessuno ha mai scritto sul manicomio di Granzette: la Tribù scaronge, il Centro Atomico Ca’ Matte, la Coo-perativa Cer Adige, il Centro del Sociale, la Festa di Liberazione del I° maggio 1979, Vita da matti negli anni Settanta – i numeri il tempo e le cure, i numeri e le qualifiche degli operatori… Leggi il seguito »

Venerdì 27 gennaio nel “Giorno della memoria”. Al Circolo Auser, via Bonat-ti 10 Rovigo, proiezione del video-documentario “Porrajmos”, lo stermi-nio dimenticato dei Rom/Sinti, dell’Opera Nomadi nazionale. Con Roberto Costa giornalista, Aurel Dracoi musicista ambulante romeno, Severdjan Dobreva mediatore culturale. Leggi il seguito dell’articolo »

Giovedì 27 gennaio, “Giorno della memoria”, alle ore ore 21, presso il  Circolo Auser, via Bonatti 10 Rovigo: “Il Porrajmos dimenticato”. Con video-documentario dell’Opera Nomadi Nazionale sullo sterminio dei Rom/Sinti e (In) Canto Rom n.1, canti e musiche dai campi di concentramento ai campi nomadi, con Marta Marcello e Valter Tessaris.  Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero. Leggi il seguito »

Adria, 2 agosto 2010.  Alle ore 21, in via Cavallotti n.13, manifestazione per portare memoria di “Porrajmos”, lo sterminio dimenticato dei Rom. Con video-documentario sul Porrajmos e (In) Canto Rom n.1 con Marta Marcello, Valter Tessaris e Roberto Costa. Se c’è un “Giorno della me-moria” delle popolazioni rom, potrebbe essere il 2 di agosto: non il 27 gennaio (della Shoah ebraica), perché quando, quel giorno del 1945, l’Armata Rossa liberò il campo di sterminio di Auschwitz, i Rom/Sinti non c’erano più. Gli ultimi tremila erano infatti stati assassinati la notte del 2 agosto 1944.  Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 27 gennaio – “Giorno della memoria”: “Porrajmos”, lo sterminio dimenticato dei Rom/Sinti. Alle ore 21 al Circolo Auser di Rovigo, in via Bonatti 10, a cura di Redazione Biancoero. Programma: Le politiche della Provincia per i Rom/Sinti – Introduzione di Guglielmo Brusco, vice-presidente della Provincia; “Porrajmos” lo sterminio dimenticato – video documentario dell’Opera Nomadi Nazionale; (In)Canto Rom n.1, con Marta Marcello e Valter Tessaris – Canti e musiche dai campi di concentramento ai “campi nomadi”. Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero.
Leggi il seguito dell’articolo »

Giovani di  Granzette  a fare i contadini in  Manicomio.  Dall’aprile 1984 al 1987, un gruppo di giovani di Granzette si costituisce in Cooperativa agricola e chiede, ed ottiene, all’Amministrazione Comunale la concessione di sette ettari di terreno in disuso all’ ex OPP. Leggi il seguito »

25-aprile-due-manifesti
Sabato 25 aprile, ore 21,  presso Csv, viale Trieste 23, Rovigo.
Diario di Resistenza civile all’oppressione, con la Redazione Biancoenero. Esercizi di memoria resistente, pratica di presente, per consolidare spazi di Libertà. Solo dalla Resistenza all’oppressione nasce la Liberazione per un mondo migliore. Redazione aperta, di discussione, con-divisione e sostegno a Biancoenero, periodico polesano di immigrati e minoranze -1993, in edizione telematica dal 2008. Con “Bella ciao” in diretta e lettura da “Le nuvole” di Aristofane, Felici pochi e Infelici molti, da Elsa Morante…
Leggi il seguito dell’invito »

faccia-autonomia
7 aprile 1979,  Padova.  Il sostituto procuratore  della repubblica  Pietro Calogero ordina l’arresto di un gruppo di dirigenti dei gruppi extrapar-lamentari Autonomia Operaia e Potere Operaio: tra di essi Toni Negri, Oreste Scalzone, Emilio Vesce, Luciano Ferrari Bravo, Franco Piperno, Marzio Sturaro, Alisa Del Re, accusati di associazione sovversiva e insur-rezione armata contro lo Stato. Leggi il seguito dell’articolo »

schedatura III reich 1941 c.ca                              (In) CANTO ROM n.1 

Canti e musiche dai campi di concentramento ai campi nomadi

    Con Marta Marcello, Valter Tessaris, Roberto Costa

         “Porrajmos” lo sterminio dimenticato dei Rom/Sinti

        video documentario dell’ Opera Nomadi Nazionale -2004 

Rovigo 27 gennaio, Circolo Auser -vicolo Bonatti 10, ore 21.  Continua »

osp-psichiatrico-rovigo-part
“Ai confini della società: visita guidata al manicomio di Rovigo”,  è il titolo della rappresentazione della compagnia Biancoenero, inserita nel festival teatrale Opera Prima di Rovigo (settima edizione), sabato 9 settembre dell’anno 2000.
Leggi il seguito dell’articolo »

Cronache manicomiali,   appunti di viaggio  illustrati,  degli  interventi sociali nell’Ospedale Psichiatrico di Rovigo dai primi anni settanta ai primi anni novanta. Un pezzo di storia rimossa anche dai pochi documenti ufficiali proprio perché gli interventi stavano dalla parte dei vinti. Cronache: – il Centro Atomico al manicomio, primi anni settanta; – la Festa di Liberazione, I maggio 1979;  – la Cooperativa agricola e la Tribù Scaronge, anni ottanta;  – Tutti i colori della festa, I maggio 1991; e altro…
Leggi il seguito dell’articolo »

tutti-i-colori-della-festa
Il primo maggio 1991, organizzata dalla rivista “La Risposta”, in col-laborazione con gli operatori dell’Area Socio-sanitaria, si tiene una gran-de festa di socializzazione culturale al manicomio di Rovigo, con gare di calcio, concerti musicali, danze popolari, teatro, dipinti murali e proiezioni alla Luna Piena. 
Leggi il seguito dell’articolo »

Italia migrare

ottobre 27, 2008


                              Italia d’emigrantiItalia d’immigrati

Polesine d’emigranti

giugno 25, 2008


Una “cartolina” per recuperare memoria sulla migrazione dei Polesani nel mondo. Perché ri-COR-dare mette in gioco il cuore mentre la perdita di memoria acceca, crea delle zone d’ombra che ci obnubilano, ci impe-discono di ben percepire la realtà; e produce violenza perché dimenticare vuol dire de mente, fuori di testa.
Leggi il seguito dell’articolo »

Polesine d’immigrati

giugno 24, 2008


Da terra d’emigrazione il Polesine è divenuto terra d’immigrati.  A partire dalla predazione del Sud del mondo per de-scrivere le cause delle nuove migrazioni internazionali dai Paesi in Via di Sviluppo ed arrivare alla situazione polesana: parlare di immigrati in Polesine vuol dire soprattutto parlare di persone, volti e storie. Per affermare il diritto di cittadinanza di chi vive e lavora e produce benessere sociale in un territorio. Con una cartolina-testimonianza  spedita da Rovigo a Casablanca.
Leggi il seguito dell’articolo »

Morte senza fine

giugno 22, 2008


Morte senza fine:  una ‘cartolina’ sul lutto rimosso  e sulla perdita di me- moria, che produce violenza perché di-menticare vuol dire fuori di mente, fuori di testa. Una società – la nostra, sempre più artificiale, che perde di memoria di sè e con essa la capacità di sentire entusiasmo e pena. Una società dell’immagine che non immagina più: s-magina.
Vai a “Morte senza fine”…

              Con  Cristiano Cattin (attore), Marta Marcello (cantante)

Lisei Haardt-Spaeth (musicista klezmer), Valter Tessaris (musico) 

“Orazione civile” davanti alla lapide degli IMI, all’entrata Comune di Rovigo

Una “cartolina” dalla Shoah per RI-COR-DARE lo sterminio del popolo ebraico, i LAGER, il “Manifesto della razza”, ma anche il “Porrajmos” il genocidio del popolo zingaro. E nel giorno della memoria portare testimonianza di Lorenzo Fava, partigiano di origine polesane fucilato a 25 anni dalla RSI a Verona, e degli IMI (Internati Militari Italiani): 40.000 soldati italiani morti nei campi nazisti. E nel giorno della memoria dire, uno per uno i nomi dei deportati ebrei di Rovigo nei campi di sterminio. E nel giorno della memoria ricordare che se la Shoah è unica, ci sono altri e differenti tipi di sterminio nella nostra storia passata, che si dipanano via via fino al presente.   Leggi il seguito dell’articolo »

Roberto Costa, di Granzette (Ro), fotogiornalista civile e indipendente,  è Direttore  dal 1993 di Biancoenero, periodico polesano di immigrati e minoranze, registrato al Tribunale di Rovigo.  Leggi il seguito »

Memoria di Shoah a Rovigo

gennaio 27, 2008

 

27 GENNAIO 2008 ORE 18: SOTTO I PORTICI COMUNE DI ROVIGO

Con Cristiano Cattin (attore), Marta Marcello (cantante)

Lisei Haardt-Spaeth (musicista klezmer), Valter Tessaris (musicista)

 “Orazione civile” davanti alla lapide degli IMI, all’entrata del Comune

Una “cartolina” dalla Shoah per RI-COR-DARE lo sterminio del popolo ebraico, i LAGER, il “Manifesto della razza”, ma anche il “Porrajmos” il genocidio del popolo zingaro. Leggi il seguito dell’articolo »

Il Porrajmos dimenticato

gennaio 27, 2008

schedatura III reich 1941 c.ca

(In) CANTO ROM n.1   

Canti e musiche dai campi di concentramento ai campi nomadi

 Con Marta Marcello, Valter Tessaris, Roberto Costa

“Porrajmos” lo sterminio dimenticato degli “zingari”

video documentario dell’opera nomadi nazionale
  Leggi il seguito dell’articolo »