Come ogni mercoledì, in tarda mattinata, il signor Roberto Costa, il noto studioso, visiterà il Manicomio di Granzette e si intratterrà amabilmente, com’è sua consuetudine, con tutti coloro che vogliano conversare sulla storia, persone e significazioni dell’ex O.P.P., 1906-2018.  Leggi il seguito »

Annunci

“I luoghi dell’abbandono” segnalati ai Carabinieri per l’esposizione di dati personali (del 1990-1992) degli aspiranti Carabinieri e dei loro parenti ammalati, esposti al pubblico fotografico a pagamento nella visita del 10 giugno al Manicomio dismesso di Rovigo, in una stanzetta appositamente dedicata. E per la visita del 15 luglio?  Per accedere alla sottostazione cliccare sulla foto →

Mercoledì mattina, 11 luglio, il signor Roberto Costa, il noto studioso, visiterà il Manicomio di Rovigo e si intratterrà amabilmente, com’è sua consuetudine, con tutti coloro che vogliano conversare sulla storia, persone e significazioni dell’ex O.P.P. Leggi il seguito »

A 21 anni dalla chiusura, dall’abbandono e dalla vandalizzazione, sotto marchio Ulss, apre l’area del Manicomio di Rovigo gestita dall’associazione  “I luoghi dell’abbandono”. Leggi il seguito »

“I luoghi dell’abbandono”, dopo la scomparsa del Monumento alla memoria fanno scomparire il Padiglione dei Bambini dal Manicomio di Rovigo. Incredibile refuso storico dell’associazione culturale. Leggi il seguito »

I ciclisti di “Radici in movimento” e l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Rovigo al cancello chiuso del Manicomio Provinciale ad una lezione storica di Roberto Costa”. Leggi »

Come in periodo fascista il manicomio di Rovigo viene “cancellato” alla storia ed alla memoria. Dal 13 giugno l’associazione “I luoghi dell’abbandono”, apre il Manicomio (n)Euro Park solo a cospicuo pagamento e a chi gli piace all’associazione. Leggi »

Due lettere di un paziente manicomiale dalla calda estate del 1964 alla moglie, una preziosa testimonianza che descrive la vita all’interno dell’O.P.P. ed una lettera da un inverno “che fa scuro presto”. Leggi »

Devis Vezzaro l’aveva promesso e l’ha fatto: divelto il monumento alla Memoria del Manicomio di Granzette. Cossa non se fa par i schei! > Leggi »

Una petizione, da firmare in comunità, per “liberare” il Manicomio di Rovigo (la sua storia, le testimonianze, la memoria) che l’Ulss5 ha dato in esclusiva a “I luoghi dell’abbandono” che lo gestisce solo a scopo di lucro.
Leggi il seguito »

Antonio Compostella Direttore dell’Ulss5 Polesana e Devis Vezzaro presidente “I luoghi dell’abbandono”, denunciati alla Procura della Repubblica per avere esposto al pubblico (fotografico), in spregio alle leggi vigenti, decine di documenti di “dati sensibili” degli ammalati (con allestimento anche pornografico) e centinaia di “dati personali” di dipendenti Ulss, Inadel e Cassa Mutua Provinciale. Solo a Rovigo possono succedere immoralità di questo tipo! Leggi »

L’Ulss5, proprietaria, concede per un anno il Manicomio di Rovigo, in comodato, all’associazione “I luoghi dell’abbandono” che ne possa con comodo fare soldi e profitto escludendo le visite di Biancoenero a entrata libera. Il Manicomio usufruibile solo a pagamento. Leggi »

Le visite guidate, alla storia, alla memoria degli internati, fino all’attualità ed alle proposte di ri-qualificazione, si svolgono con cadenza mensile a cura di Biancoenero e Centro documentazione Manicomio Provinciale. Per pre-notazioni scrivere a red.biancoenero@teletu.it Leggi »

Venerdì  25 maggio ore 12, presso Casa della Cultura e Legalità, via dei Partigiani n. 262 – Salvaterra di Badia Polesine (RO). “C’era una volta il manicomio di Rovigo”: storia illustrata del manicomio di Granzette con la drammatica testimonianza di un reduce internato a metà anni ’60: “Il mio manicomio dei papaveri rossi”. Con Roberto Costa→Luciano Prandini e Antonia Bertagnon. Dopo le visite all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio di Rovigo. Un rendez-vous organizzato da Centro Documentazione Polesano onlus e Biancoenero. Leggi »

A 40 anni dalla legge 180, cancello chiuso, ma il manicomio non era stato aperto? Alla visita guidata, “speciale”, al manicomio di Rovigo, a 40 anni dalla legge 180 che ha abolito e aperto i manicomi, non bastano le chiavi dei lucchetti concesse dall’Ulss 5 perché una grossa catena di acciaio blocca il cancello a impedire la visita, a entrata libera, di Biancoenero – Centro doc. manicomio provinciale, con un gruppo di cinquanta persone. La guerra delle associazioni che vogliono gestire il manicomio solo a pagamento. Leggi »

Profanazione della memoria dei malati. In data 14 aprile l’associazione culturale “I luoghi dell’abbandono”, organizza una visita fotografica a pagamento (15 euro) al Manicomio dismesso di Granzette esponendo al pubblico ed ai fotografi decine e decine di “dati sensibili” dei malati dell’Ospedale Psichiatrico oltre a centinaia di dati personali di dipendenti in Amministrazione Pubblica (dell’Ospedale Psichiatrico, di quello Civile di Rovigo e Trecenta, della Cassa Mutua Provinciale, Inadel… ). Leggi »

Domenica 13 maggio, ore 16, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (Legge 180 del 13-5-1978), Centro documentazione Manicomio Provinciale e Biancoenero organizzano una visita guidata “speciale”, “Sulle orme di Franco Basaglia”, al manicomio di Granzette. Leggi »

Dopo la visita del 21 aprile Una dettagliata relazione che affronta tutte le problematiche sorte dopo la visita della settimana precedente organizzata da “I luoghi dell’abbandono”, con 3500 di incasso. Una relazione che traccia alcune linee guida sull’area. Leggi »

Il 14 aprile 2018 l’Ulss5 Polesana profana l’ex O.P.P. di Rovigo aprendo e concedendo il manicomio e 10 padiglioni all’associazione “I luoghi dell’abbandono”. A 15 euro il biglietto 230 fotografi turisti hanno potuto saccheggiare – fotograficamente, decine di documenti con “dati sensibili” dei malati, in criminale violazione della legge che tutela i malati, oltre a centinaia di pagine di servizio con nomi e cognomi di medici e infermieri e immortalare quintali e quintali di documenti dell’Ulss5, dell’Ospedale civile e della Cassa mutua provinciale lasciati al degrado. Leggi »

Ad Antonio Compostella direttore Ulss5 Polesana ed al Procuratore di Rovigo, Carmelo Ruperto, si chiede di sospendere immantemente la visita di sabato 14 aprile al manicomio di Rovigo perché l’accesso ai 10 padiglioni mette in bella vista “dati sensibili”, con nome cognome e indirizzo, dei malati del dismesso manicomio oltre a decine e decine di documenti di servizio nominativi di medici e infermieri. Leggi »

Visita di primavera 2018 al manicomio di Granzette. Dopo il letargo invernale riprendono le visite al manicomio di Granzette. Per il VI anno consecutivo, Biancoenero e Centro doc.ne Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazione, alla storia memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Petizione per una lapide in memoria di Adami Lavinia, socialista di Badia Polesine dei primi del ‘900, poi antifascista, internata (madre di una bimba di 11 anni) nel Manicomio Provinciale di Rovigo nel 1937 (dove era conosciuta come “l’amica di Matteotti”) e lì morta dopo 40 anni. Le sue spoglie giacciono dimenticate in un ossario comune a Roverdicrè.  Leggi »

Sabato 24 febbraio ore 18, presso Csv di Rovigo in viale Tre Martiri, 67/F, “Adami, l’amica di Matteotti ed altre storie di donne da Manicomio di Rovigo”. Conferenza illustrata a cura di Roberto Costa con la testimonianza di una infermiera e la partecipazione di Alessandro Tozzi. L’iniziativa fa parte del progetto “Carte da s-legare del manicomio di Rovigo” per “liberare” le testimonianze, i volti e le storie delle persone lì imprigionate e relegate, dimenticate ed oscurate anche dalla storia. Leggi il seguito »

Sono passati 20 anni da quel dicembre 1997 quando è stato definitivamente chiuso il manicomio di Granzette. Un nuovo allestimento natalizio ricorda l’ultimo presepio. Leggi »

Sabato 11 novembre 2017, ore 16, presso sala Flumina del Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, “C’era una volta il manicomio di Rovigo”: storia illustrata del manicomio di Granzette con la drammatica testimonianza di un reduce internato a metà anni ’60: “Il mio manicomio dei papaveri rossi”. Con Roberto Costa→Luciano Prandini e Antonia Bertagnon. Dopo le visite all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio di Rovigo. Un rendez-vous di Biancoenero, Centro documentazione manicomio Provinciale: 70 posti disponibili. Leggi »

Un autunno da manicomio. Domenica 8 ottobre, sabato 28 ottobre in ricorrenza dell’inaugurazione del 1929, domenica 5 – 12 novembre, sabato 2 dicembre, in via Chiarugi 135, per il V anno consecutivo, Biancoenero ed il Centro di documentazione del Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazionealla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Basta uscire dallo sprofondo socio-culturale del Polesine e passare di là di Adige e Po perché tutti lo capiscano: il Parco non è il Manicomio! Leggi »

Petizione per un Museo della memoria al manicomio di Rovigo. Ad Antonio Compostella, direttore dell’Ulss 5 Polesana, si chiede di non cancellare dalla storia il manicomio di Rovigo ma di istituire un Museo della memoria che ne preservi il ricordo per tutta la comunità e per i posteri. Leggi »

Un’estate da manicomio. Sabato 10 giugno, sabato 8 luglio, sabato 12 agosto, domenica 10 settembre, in via Chiarugi 135, per il V anno consecutivo, Biancoenero e Centro doc. Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazionealla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Domenica 14 maggio 2017, ore 21 presso Csv di Rovigo in viale Tre Martiri, 67/F, “C’era una volta il manicomio di Granzette”: storia illustrata del manicomio di Granzette con la drammatica testimonianza di un reduce internato a metà anni ’60: “Il mio manicomio dei papaveri rossi”. Con Maria Angela Zerbinati, Roberto Costa→Luciano Prandini. Dopo le visite all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio di Rovigo. Un rendez-vous di Biancoenero, Centro documentazione manicomio Provinciale: 45 posti, è gradita la prenotazione. Leggi »

Sabato 13 maggio, ore 17, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia 13-5-1978), Biancoenero e Centro documenta-azione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla naturalezza, storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito della visita »

Venerdì 17 marzo e sabato 15 aprile 2017 alle ore 16, in via Chiarugi 135, Centro documentazione del Manicomio Provinciale e Biancoenero, organizzano due visite guidate – solo su prenotazione, alla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ri-destinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Venerdì 16 dicembre alle ore 15, in via Chiarugi 135, Redazione Biancoenero e Centro documentazione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Visita »

Arriva il calendario del Manicomio di Granzette, per un anno – una fotografia al mese, di memoria e di attualità. Il primo e unico calendario nella storia del Manicomio, per dare voce e visione di un’area ed ad una storia ancora oscurate: il manicomio come paesaggio dell’anima.
Leggi le note sul calendario »

1 – Venerdì 28 ottobre, alle ore 16, in via Chiarugi 135 entrata del manicomio, “Visita guidata”, solo su prenotazione, al manicomio di Granzette, in ricorrenza dell’inaugurazione del 1929.
2 – Sabato 29 ottobre alle ore 17,30, in Pescheria Nuova a Rovigo, Roberto Costa presenta “Cronache sociali dal manicomio di Granzette 19061930-19972016”: conferenza illustrata, con fotografie e filmati, dall’omonimo libro-dvd Edizioni Biancoenero.  Leggi il seguito »

Martedì 23 agosto 2016, ore 21 presso Csv di Rovigo in viale Tre Martiri, 67/F, “Manicomio di una notte di mezza-estate”: storia, leggende e persone dal manicomio di Granzette, con Roberto Costa→Luciano Prandini. Dopo le “visite guidate” all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio sociale di Rovigo. Un rendez-vous a cura di Biancoenero, Centro documentazione manicomio Provinciale. 45 posti, è gradita la prenotazione. Leggi il seguito della manifestazione »

Granzette, 1 luglio. Grande partecipazione polesana all’ultima “visita guidata”, d’estate, al manicomio di Rovigo chiuso dal 1997. Si riprenderà a settembre. Ma in agosto, in Piazza Annonaria a Rovigo: “Un manicomio di una notte di mezza estate”.  Guarda le fotografie della visita »

Una petizione, da firmare in comunità, per “liberare” il Manicomio di Rovigo, la sua storia, le testimonianze, la memoria… Leggi il seguito »

Venerdì 13 maggio, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia 13-5-1978), Redazione Biancoenero e Centro documenta-azione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla naturalezza, storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito della visita »

Sabato 16 gennaio 2016, ore 16, presso Csv Rovigo, in viale Tre Martiri, 67/F, conferenza illustrata, con fotografie e video, su “Storia e leggende dal manicomio di Granzette”, a cura di Roberto Costa. Da “Cronache sociali del manicomio di Granzette 1906-1930-1997-2014”, edizioni Biancoenero. Leggi il seguito della manifestazione »

È aperta la partecipazione al 1° concorso Manicomio fotografico di Rovigo, per “liberare”, almeno in immagine, un’area oscurata e sbarrata dal 31 dicembre 1997. Leggi il seguito del concorso »

Sabato 31 ottobre alle ore 15, in via Chiarugi 135, in ri-correnza dell’inaugurazione ufficiale del 28 ottobre 1929, Biancoenero e Centro Documentazione e Memoria del Manicomio Provinciale, organizzano una “visita guidata” alla storia ed all’attualità del Manicomio di Rovigo.
Leggi il seguito della manifestazione »

… chi sotto sotto!!!
Sabato 19 settembre, ore 17,30
: via Chiarugi 135 (entrata Manicomio).
“Il verbo e la parola”: Poeti per dare luce ad una zona oscurata di coscienza sociale. Roberto Costa interpreta l’”Urlo” edipico di Allen Ginsberg e “Alienazione e magia nera” di Antonin Artaud. Leggi il seguito »

Rovigo, 6 giugno ex Manicomio di Rovigo. L’(Im)Memoriale sull’Ospedale Psichiatrico dello IUAV di Venezia, diventa un vero e proprio “memoriale” da “maggioranza deviante”*: l’Ulss manicomializza l’area in un rigurgito storico da prima della Legge 180. Con la denuncia al Direttore ULSS 18 Arturo Orsini per apertura al pubblico di area con edifici pericolosi e pericolanti senza norme di sicurezza. Leggi il seguito della vicenda »

Domenica 10 maggioore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia), Redazione Biancoenero, col patrocinio di Comune e Provincia, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 220 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire video, immagini e storie dal dvd “Cronache sociali dal Manicomio di Granzette”, di Roberto Costa. Leggi il seguito della manifestazione »

Sabato 7 febbraio, alle ore 17 presso il Centro Servizio Volontariato – viale Tre Martiri 67/F, si tiene la presentazione (con video e fotografie) della pubblicazione “Un pittore nel manicomio di Rovigo 1931-1962”, a cura di Roberto Costa per le edizioni Biancoenero. Leggi il seguito »

Domenica 21 settembre ore diciotto: s-largo Manicomio, via Chiarugi 135, Rovigo: Roberto Costa anima “Alienazione e magia nera”, invocazione contro i manicomi e l’elettroshock di Antonin Artaud, 1946. I poeti per dare luce ad una zona d’ombra, ancora oscurata, di umanità negata.
Leggi il seguito »

Domenica 11 maggio, alle ore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi, Redazione Biancoenero, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 220 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire video, immagini e storie dal dvd “Cronache sociali dal Manicomio di Granzette”, di Roberto Costa. Leggi il seguito »

Rovigo, 28 marzo. WWF e Italia Nostra – potenzialmente cancerogeni,  presentano il progetto di parco nel manicomio di Rovigo, “negazionisti” della memoria dei “matti” e “negazionisti” della cancerogenicità di un’area con tutti i tetti di eternit. Leggi il seguito »

Fra i (tre) “tesori”, esclusivi e caratteristici del manicomio di Granzette, ci sono i dipinti murali realizzati nelle “corti” di alcuni reparti uomini. Si tratta di una testimonianza culturale ed artistica unica fra tutti i manicomi d’Italia e perciò da tutelare e rendere visibile alla collettività. Leggi il seguito »

Petizione pubblica per salvaguardare le testimonianze delle vittime del Manicomio di Granzette dai “negazionisti” che ne vogliono profanare la memoria per sistemare le aiole e le piante del parco.  Leggi il seguito »

Sabato 5 ottobre alle ore 16 a Granzette, via Cavalletto 37, si costituisce il Centro documentazione (testimonianze e memoria) del Manicomio di Granzette (Rovigo). Per raccogliere-conservare documenti, fotografie, filmati, testimonianze e manufatti vari degli internati al manicomio di Rovigo, in ricordo di tutti gli esuli lì relegati e costretti a sopravvivere: “Un nome un volto ad ogni persona internata in OPP”. La costituzione del “Mani-doc” (documentazione-manicomiale) è propedeutica ad un Museo della Memoria del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito »

Il parco non è il manicomio

settembre 19, 2013

Per un museo della memoria al manicomio di Granzette
Domenica 22 settembre dalle ore 16, presso la sala Senior – Circolo Auser, via Bonatti 10 Rovigo, Roberto Costa tiene una conferenza illustrata a proposito del previsto recupero e riutilizzo, a 230 mila euro pubblici, del parco dell’ex Ospedale Psichiatrico di Rovigo. Leggi il seguito »

Domenica 9 giugno, alle ore 16, “visita guidata” alla storia ed alla me-moria del manicomio di Granzette (Rovigo). Col “Manicomio sociale” si in-tende dare seguito alla manifestazione del mese scorso che ha suscita-to così interesse ed attenzione per la natura paesaggistica del luogo ma soprattutto per il ricordo della struttura concentrazionaria e delle per-sone lì rinchiuse con la loro umanità. Leggi il seguito »

Domenica 12 maggio, alle ore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi, Redazione Biancoenero, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 200 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire la presentazione del libro-dvd “Cronache sociali dal manicomio di Granzette”. Leggi il seguito »

Rovigo, 13 maggio. Nel “Giorno della memoria dei manicomi”, alle ore 21 presso il Csv – v.le Trieste n.23 Rovigo, si tiene la presentazione del libro-dvd (in riedizione ampliata e aggiornata), di Roberto Costa – Redazione Biancoenero: “Cronache sociali del manicomio di Granzette (Ro), 1971-2000→2012”. In un atto di ri-conciliazione nazionale con tutti i mattificati della storia, perché se c’è un “Giorno della memoria” dei manicomi esso è il 13 maggio a ricordo quel giorno del 1978 di approvazione della Legge 180 (detta Basaglia) che ha “liberato” 120 mila detenuti. Leggi il seguito »

Martedì 21 febbraio, festa di carnevale e per tutti i mattificati della storia, presso il Csv di Rovigo – viale Trieste 23, alle ore 21, presentazione del libro-dvd “Cronache sociali dal manicomio di Granzette 1971-2000” e oltre…, opera omnia di Roberto Costa e Redazione Biancoenero. Tutto quello che avreste voluto sapere ma nessuno ha mai scritto sul manicomio di Granzette: la Tribù scaronge, il Centro Atomico Ca’ Matte, la Coo-perativa Cer Adige, il Centro del Sociale, la Festa di Liberazione del I° maggio 1979, Vita da matti negli anni Settanta – i numeri il tempo e le cure, i numeri e le qualifiche degli operatori… Leggi il seguito »

Il messaggio è allargare l’aera della consapevolezza. Ieri, 13 ottobre – di luna piena, Roberto Costa ha interpretato l’”Urlo” (edipico) di Allen Gin-sberg presso il manicomio di Rovigo a 56 anni dalla prima lettura pub-blica del poema a San Francisco.  Leggi il seguito dell’articolo »

A partire da un fatto di cronaca vandalica alla dismessa area manicomiale, Redazione Biancoenero scrive una lettera aperta ai giornali di Rovigo, per fare il punto sulla zona dell’ex Ospedale Psichiatrico Provinciale, un “buco nero” di coscienza sociale, che va rivalutata e rigenerata con un “museo della memoria manicomiale” a riconciliare vittime e persecutori. Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 2 dicembre.  “Un altro mondo – Racconti dal manicomio” (di Gran-zette), viene presentato, con “autorità”, all’Archivio di Stato. 25 racconti sui reclusi, tracciati con umanità dai carcerieri. Il “manicomio” descritto come una struttura d’affetto, quasi familiare, interrotta dalla legge Ba-saglia che ne sancisce la chiusura. Leggi il seguito dell’articolo »

Giovani di  Granzette  a fare i contadini in  Manicomio.  Dall’aprile 1984 al 1987, un gruppo di giovani di Granzette si costituisce in Cooperativa agricola e chiede, ed ottiene, all’Amministrazione Comunale la concessione di sette ettari di terreno in disuso all’ ex OPP. Leggi il seguito »

osp-psichiatrico-rovigo-part
“Ai confini della società: visita guidata al manicomio di Rovigo”,  è il titolo della rappresentazione della compagnia Biancoenero, inserita nel festival teatrale Opera Prima di Rovigo (settima edizione), sabato 9 settembre dell’anno 2000.
Leggi il seguito dell’articolo »

Cronache manicomiali,   appunti di viaggio  illustrati,  degli  interventi sociali nell’Ospedale Psichiatrico di Rovigo dai primi anni settanta ai primi anni novanta. Un pezzo di storia rimossa anche dai pochi documenti ufficiali proprio perché gli interventi stavano dalla parte dei vinti. Cronache: – il Centro Atomico al manicomio, primi anni settanta; – la Festa di Liberazione, I maggio 1979;  – la Cooperativa agricola e la Tribù Scaronge, anni ottanta;  – Tutti i colori della festa, I maggio 1991; e altro…
Leggi il seguito dell’articolo »

tutti-i-colori-della-festa
Il primo maggio 1991, organizzata dalla rivista “La Risposta”, in col-laborazione con gli operatori dell’Area Socio-sanitaria, si tiene una gran-de festa di socializzazione culturale al manicomio di Rovigo, con gare di calcio, concerti musicali, danze popolari, teatro, dipinti murali e proiezioni alla Luna Piena. 
Leggi il seguito dell’articolo »