Gli 8 uomini più ricchi del pianeta

Annunci

Sabato 6 settembre a Battaglia Terme (Pd), alle ore 11 in piazza della Libertà a manifestare in solidarietà con i profughi ed i rifugiati che fuggono dalle guerre e dalle persecuzioni e dalla morte per trovare i razzisti italioti, come i leghisti ed i para-fascisti, che, in violazione della legge Mancino, incitano alla loro discriminazione ed espulsione. Leggi il seguito »

Nella ricorrenza della Giornata Internazionale dei Migranti, Biancoenero organizza un presidio di sensibilizzazione sabato 21 dicembre dalle ore 15 davanti alla Gran Guardia in piazza Vittorio Emanuele a Rovigo.
Leggi il seguito »

Appello per l’apertura di un canale umanitario europeo per il diritto d’asilo
Come in tante altre città d’Italia, anche a Rovigo, sabato 12 ottobre, dalle ore 16 in piazza Matteotti, si tiene una manifestazione in solidarietà con i migranti dopo l’ultima tragica traversata del Mediterraneo. Con un appello, firmato da centinaia di associazioni, rivolto ai Ministri della Repubblica, alle istituzioni europee, alle organizzazioni internazionali, per fermare le stragi, aprire un canale umanitario europeo e garantire il diritto d’asilo. Che a Lampedusa non sia naufragata anche la nostra residua solidarietà, già minata dalla crisi economica. Per una sola Umanità, Migranti tutti!
Leggi il seguito »

Bologna 23 marzo 2013. Manifestazione generale dei migranti contro il razzismo istituzionale e per la “liberazione” dalle catene della legge Bossi-Fini. Con i migranti per i diritti di tutti perché la crisi economica e sociale si supera assieme a partire dall’abolizione della schiavitù in cui versano quattro milioni di persone. Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 5 ottobre. In tempo di crisi economica le difficoltà degli Immigrati sono in tragico aumento ma la Consulta Provinciale per l’Immigrazione, nata nel 1999, non viene convocata da ben due anni. Cancellata dal volenteroso Leonardo Raito (ex) assessore proprio all’Immigrazione.
Leggi il seguito dell’articolo »

La  sanatoria immigrati 2012 (il “ravvedimento  operoso”) per  fare emer-gere dal lavoro irregolare circa 3-400 mila immigrati, rischia il fallimento, ne potrebbero essere esclusi l’80% degli aventi diritto. A colloquio con Andrea Cirillo dell’ufficio consulenza immigrati della Cgil di Rovigo.
Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 19 marzo. Presso la sala consiliare dell’Amministrazione Provinciale, il secondo convegno (annuale), con relatori da tutta Italia, sull’integrazione degli immigrati nelle “aree fragili” di tutto il Paese, escluso il Polesine ospitante. Che resta una “zona oscura”, sia per quanto riguarda le problematiche (e le risorse) degli immigrati locali, sia per la partecipazione propositiva di chi non ha la tessera della Presidente della Provincia e dell’assessore Immigrazione (Pd). Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 31 agosto. Fuori dal polverone protagonista di chi rifiuta il Cie, in un’ottica da lontano dagli occhi – lontano dal cuore, forse vale la pena pensare che un Cie (Centro identificazione ed espulsione per migranti) a Rovigo, presso l’ex manicomio di Granzette, possa essere un’occasione per ri-proporre e praticare effettivamente, anche nel nostro territorio, percorsi di giustizia e uguaglianza sociale.
> Perché un Cie per migranti a Rovigo

Il 10 giugno 2010, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare il “permesso di soggiorno a punti”. Si chiama «Accordo di integrazione» e dovrà essere sottoscritto dagli immigrati che presenteranno la do-manda per il permesso di soggiorno in Italia. A distanza di due anni, pe-na l’espulsione, dovranno dimostrare di avere acquisito sufficienti co-noscenze civico-sociali.  Leggi il seguito dell’articolo »

Cronaca ragionata, ed illustrata, sulle politiche per l’immigrazione a Rovi-go e Provincia. Per favorire l’integrazione degli immigrati. O no?
Leggi il seguito dell’articolo »

siamo tutti clandestini brescia 24-11-2001
Verso il 17 ottobre, manifestazione nazionale antirazzista – per una so-la umanità. Note, adesioni, mobilitazioni a Rovigo.
Leggi il seguito »

Rovigo, 7 agosto.   A difesa di  Giovanna Pineda, assessore immigrazione del comune di Rovigo, accusata dai capogruppo dell’opposizione di fare propaganda di partito. Leggi il seguito dell’articolo »

hamsa e amen
“Italiani, per esempio”, L’Italia e gli italiani visti dai bambini immigrati, è il titolo di un libro di Giuseppe Caliceti. E’ scandito come un abbecedario, ad ogni parola la definizione di un bambino immigrato. Ne scaturisce un’Italia più viva e curiosa e descrittiva di quella degli adulti.
Leggi »

francobollo-badantiI numeri, le leggi, i volti e le testimonian-ze delle “badanti” di Rovigo, in un audio-visivo propedeutico di Biancoenero.
> Badanti per caso 

 

“L’Immigrazione  nella Provincia di  Rovigo:  1992-2005”,  con una prefa-zione sull’emigrazione polesana nel mondo, è il titolo di una relazione storica, in dispensa, curata dal direttore di Biancoenero, Roberto Costa. Leggi il seguito dell’articolo »

Polesine d’emigranti

giugno 25, 2008


Una “cartolina” per recuperare memoria sulla migrazione dei Polesani nel mondo. Perché ri-COR-dare mette in gioco il cuore mentre la perdita di memoria acceca, crea delle zone d’ombra che ci obnubilano, ci impe-discono di ben percepire la realtà; e produce violenza perché dimenticare vuol dire de mente, fuori di testa.
Leggi il seguito dell’articolo »

Polesine d’immigrati

giugno 24, 2008


Da terra d’emigrazione il Polesine è divenuto terra d’immigrati.  A partire dalla predazione del Sud del mondo per de-scrivere le cause delle nuove migrazioni internazionali dai Paesi in Via di Sviluppo ed arrivare alla situazione polesana: parlare di immigrati in Polesine vuol dire soprattutto parlare di persone, volti e storie. Per affermare il diritto di cittadinanza di chi vive e lavora e produce benessere sociale in un territorio. Con una cartolina-testimonianza  spedita da Rovigo a Casablanca.
Leggi il seguito dell’articolo »

Badanti per caso

marzo 8, 2008

copertina-dvd-badanti-per-caso

Sabato 8 marzo ore 16 presso CSV viale Trieste 23 Rovigo

LOTTO DI MARZO CON LE “BADANTI” DI ROVIGO

La “questione badanti” è la cartina di tornasole, dal punto di vista dei diritti, delle donne. Ecco perchè in occasione dell’ 8 marzo, che non è la festa della donna ma  la giornata di mobilitazione internazionale per la donna, è importante mettere in primo piano i diritti negati delle donne e, in primis, quelli delle “badanti” che, anche nel settore immigrazione, sono le più discriminate. Leggi il seguito dell’articolo »