Manicomio turistico di Rovigo

luglio 2, 2016

Granzette, 1 luglio. Grande partecipazione polesana all’ultima “visita guidata”, d’estate, al manicomio di Rovigo chiuso dal 1997. Si riprenderà a settembre. Ma in agosto, in Piazza Annonaria a Rovigo: “Un manicomio di una notte di mezza estate”. 

granzette manicomioMANICOMIO TURISTICO DI GRANZETTE
Continuano con grande interesse ed attenzione, che c’è una folla a visitare l’ospedale della follìa!, le “visite guidate”, dallo storico ed animatore Roberto Costa (già del Centro Atomico Ca’ Matte) al manicomio di Granzette chiuso-sbarrato dal 1997.
entrata manicomio di rovigoGrande partecipazione anche all’ultima “visita” di venerdì 1 luglio, promossa senza pubblicità, in forma semiclandestina, da Biancoenero e Centro doc. Manicomio Provinciale solo per evadere le richieste in lista d’attesa dal 13 maggio scorso. Una passeggiata di due ore e mezza di  immersione in un paesaggio naturalistico unico e nella storia e leggende di un manicomio profondamente intessuto nella collettività polesana – e c’è chi dice di avere visto delle “presenze” alle finestre dei padiglioni.
viale dei padiglioni rovigoOrmai sono centinaia i rodigini che hanno visitato l’area, il barista del “Prosit” di Mezzavia (che abita a S. Bortolo), dice che ci sono più visite che al Museo dei Grandi Fiumi (che costa miliardi di lire mentre le “visite” al manicomio sono a gratis), ed altre centinaia sono in lista d’attesa per settembre quando si spera di riprendere l’iniziativa.
sentiero manicomio rovigoA dimostrazione che il manicomio (con le sue testimonianze e la sua storia) è già un polo turistico provinciale, a spese ed iniziativa e promozione di associazioni del volontariato sociale. Un Manicomio che coi suoi “tre tesori” è conosciuto, pur se in forma irregolare (di visite abusive), anche a livello internazionale ed in cui è tempo di allestirvi un Museo delle Memoria.
III donne manicomio rovigoSi resta in trepida attesa di risposta da Comune e Provincia (con richiesta illustrata e documentata presentata in data 2 maggio scorso) per farlo diventare un polo turistico ufficiale a livello nazionale, sempre a costo zero per le Istituzioni e con gestione indipendente ed autonoma. Sennò ci si rivolgerà al Comune di Granzette ed alla Provincia di Padova.
> Petizione per “liberare” il Manicomio di Rovigo 

PROSSIMO APPUNTAMENTO
P
rossimo appuntamento in Piazza Annonaria, a Rovigo, con “Manicomio di una notte di mezza estate”: conferenza animata, da video, immagini ed interventi teatrali, sulla “Storie e leggende dal manicomio di Granzette 1906-1930-1997-2015”..  

                ↓
              ↓ 

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              
 

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

              ↓

               

                ↓
              ↓

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
              ↓

               

                ↓
            

LA CREDENZA DELLA MEMORIA
In epoca contadina e fino al boom economico degli anni ’70 del secolo scorso, usava affiggere le fotografie dei famigliari e dei morti alla credenza di casa. In cucina, a dare memoria e presenza nell’abituale luogo di ritrovo della famiglia e degli ospiti. I morti manicomiati non hanno una vetrina dove fare presenza. Dopo una vita in manicomio, alla morte sono stati seppelliti nei comuni di nascita, volutamente rimossi e dimenticati. Il Centro documentazione manicomio di Granzette-Ro, vuole creare una credenza, ed un armadio, per conservare ed esporre memoria di persone –  fotografica, di documenti e di manufatti – che fanno parte della nostra storia ed umana consapevolezza.
> Centro documentazione manicomio di Rovigo
Credenza della memoria manicomio di granzetteCredenza della memoria presso Manicomio di Rovigo. Fra fotografie, documenti ed oggetti si riconoscono due bottoni fotografici, una bambola fatta nel laboratorio sartoria degli anni cinquanta, la bolla con il plastico del manicomio…

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
 

 

 .
.
.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: