1°concorso Manicomio fotografico di Rovigo

novembre 8, 2015

È aperta la partecipazione al 1° concorso Manicomio fotografico di Rovigo, per “liberare”, almeno in immagine, un’area oscurata e sbarrata dal 31 dicembre 1997.

1 concorso manicomio fotografico biancoeneroOGNI AUTORE
Ogni autore può partecipare con tre fotografie riportando il titolo, la data, il nome con recapito postale ed una breve descrizione della realizzazione. Una selezione delle immagini migliori, a giudizio insindacabile della Redazione di Biancoenero, sarà pubblicata su questo spazio-articolo. Una giuria allargata ad altri appassionati di fotografia, selezionerà i tre migliori soggetti che saranno premiati con una fotografia plastificata del cancello del manicomio di Rovigo, anni ’30, in formato 21×29 cm.

OGGETTO: CONCORSO FOTOGRAFICO
Scadenza 30 novembre 2015. Le immagini, in buona definizione, Oggetto: concorso fotografico, vanno spedite a: red.biancoenero@teletu.it
cancello manicomio di rovigo anni trenta
.                  Cancello del manicomio di Rovigo, anni ’30, fonte apocrifa.

°

°

ELABORATI
I risultati e la pubblicazione delle immagini del concorso saranno pubblicati verso la metà di dicembre.

°

°

°
°
°
°

PUNTO DI VISTA MANICOMIALE – 11 dicembre 2015
“Point de vue du Gras” – Veduta dalla finestra di Le Gras, è il titolo della prima proto-fotografia, fatta da Nicéphore Niépce nel 1826, a significare che anche la fotografia non è oggettiva – non rappresenta fedelmente la realtà, ne definisce semplicemente un “punto di vista”. Poi venne Akira Kurosawa, con Rashomon del 1950, a definire il “punto di vista” cinematografico: di un omicidio avvenuto nella foresta, quattro testimoni oculari raccontano quattro versioni completamente differenti
Ecco, nel caso del Primo concorso manicomio fotografico di Rovigo si è registrata una varietà di punti di vista sull’area manicomiale: di carattere geografico (dentro-fuori l’area), architettonico (dentro-fuori gli edifici), con dilatazioni temporali (dentro fuori lo spazio-tempo), con immagini dal passato – come il notturno, al presente fantasmatico. E nella varietà, anche originale e “diversa” di questi punti di vista, una immagine fuori concorso, “natura morta con certificati di morte”,  a dare testimonianza crudele (per quanto ben costruita) di un cimitero manicomiale abbandonato e saccheggiato…
Un sentito ringraziamento ai partecipanti al Primo concorso manicomio fotografico di Rovigo per la sensibilità dimostrata, in un periodo di anestesia consumistica e di “valium” sociale, per il loro “punto di vista” – alla Niépce, su questa tematica oscurata ed ancora segregata alla società, ma che hanno anche fornito diverse testimonianze – alla Kurosawa, di un vero e proprio assassinio del Manicomio di Rovigo. Al concorso hanno partecipato 12 fotografi da Rovigo, paesi limitrofi, e da altre parti d’Italia (Padova, Badia Polesine, Mantova…), a dimostrare, l’attenzione verso questa area che dovrebbe essere aperta alla collettività e rivalutata per l’architettura, la natura, la “paesanza”, ma anche conservata come testimonianza di un tragico passato dove la “diversità” era incarcerata.

°
°
°

I TRE VINCITORI DEL CONCORSO
I tre migliori “soggetti” del primo concorso manicomio fotografico di Rovigo, sono: Domenico Monteleone (Padova) per il rigore e lo stile fotografico, Silvia Stella (San Martino di Venezze) per il punto di vista ribaltante, Alfredo Fratello (Buso) per avere conferito familiarità all’area con la sua “cartolina” dalla fontana.

Manicomio fot. di Rovigo - Domenico MonteleoneDomenico Monteleone – Siamo ancora qui. 31 ottobre 2015

Manicomio fot. di Rovigo - Silvia StellaSilvia Stella – Il mondo dentro. Il cancello principale, da fuori siamo abituati a vederlo, ci passiamo davanti senza neanche farci caso, ma dall’altra parte vi era un altro mondo e il cancello ne segnava i confini.

Manicomio fot. di Rovigo Alfredo FratelloAlfredo Fratello – “Cartolina” dal Manicomio di Rovigo. “Visita guidata” al  manicomio del 31 ottobre 2015.

Manicomio fot. di Rovigo - M.A. ZerbinatiMaria Angela Zerbinati – La bellezza non salverà il mondo. Casa del custode, da via Chiarugi, aprile 2015.

Manicomio fot. di Rovigo - Enzo ScchettoEnzo Sacchetto – Notturno manicomiale. Senza data.

Manicomio fot. di Rovigo - Luisa ContiniLuisa Contini – Fantasma al manicomio di Rovigo. 11 aprile 2015.

Manicomio fot. di Rovigo - Francesca StaffelliFrancesca Staffelli – Scale da madonnina. Un particolare ed un rigore geometrico in un Istituto di controllo della “norma”. Senza data.

Manicomio fot. di Rovigo - Egle ScagnolariEgle Scagnolari – Tramonto è una foto particolare, una vista sul parco con questa luce insolita che illumina tutto il degrado e l’abbandono. Sabato 28 novembre 2015.

Manicomio fot. di Rovigo - Spartaco FerrareseSpartaco Ferrarese – Viale con madonnina. Ci vengo poche volte a Rovigo ma questa “veduta” mi è molto cara. Primavera di qualche anno fa.

Manicomio fot. di Rovigo - Alessandro CavazziniAlessandro Cavazzini – Camerate vuote come il vuoto che si respira qui dentro. Senza data.

Manicomio fot. di Rovigo - Giuseppina MorettiGiuseppina Moretti – Il manicomio vive con gli studenti dello Iuav di Venezia. Rilevazione architettonica al Manicomio di Rovigo. 27 ottobre 2015.

Manicomio fot. di Rovigo - Caterina CelestiniCaterina Celestini – “È aperto!”. A volte si ha l’impressione che siano appena partiti, che il manicomio sia appena stato chiuso. Senza data. 

°
°
°
°
°
°
°
°

FUORI CONCORSO
Composizione a “natura morta” dall’alloggio cappellano, senza data e firma.  L’immagine ci è pervenuta per “vie traverse”. L’autore, o chi lo conosce, ci scriva per un giusto riconoscimento, anche didascalico.

Manicomio fot. di Rovigo - Denuncia di morteNatura morta con denunce di morte.

°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°
°

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

.
.

Annunci

Una Risposta to “1°concorso Manicomio fotografico di Rovigo”

  1. Grazie per la pubblicazione di questa foto; sono arrivato tardi per il concorso “manicomiale”, mi sarebbe piaciuto partecipare.
    La foto in oggetto è stata scattata nell’alloggio delle suore.
    Un piccolo ricordo al luogo dei sentimenti negati.
    Davide – Fiesso Umbertiano – Rovigo
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: