Pubblicità faffa

novembre 23, 2017

Pubblicità non gradita e arbitraria. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Visita di primavera al manicomio di Granzette. Dopo il letargo invernale riprenodono le visite al manicomio di Granzette. Per il VI anno consecutivo, Biancoenero e Centro documentazione Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazione, alla storia memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Sabato 11 novembre 2017, ore 16, presso sala Flumina del Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, “C’era una volta il manicomio di Rovigo”: storia illustrata del manicomio di Granzette con la drammatica testimonianza di un reduce internato a metà anni ’60: “Il mio manicomio dei papaveri rossi”. Con Roberto Costa→Luciano Prandini e Antonia Bertagnon. Dopo le visite all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio di Rovigo. Un rendez-vous di Biancoenero, Centro documentazione manicomio Provinciale: 70 posti disponibili. Leggi »

Un autunno da manicomio. Domenica 8 ottobre, sabato 28 ottobre in ricorrenza dell’inaugurazione del 1929, domenica 5 – 12 novembre, sabato 2 dicembre, in via Chiarugi 135, per il V anno consecutivo, Biancoenero ed il Centro di documentazione del Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazionealla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Basta uscire dallo sprofondo socio-culturale del Polesine e passare di là di Adige e Po perché tutti lo capiscano: il Parco non è il Manicomio! Leggi »

Petizione per un Museo della memoria al manicomio di Rovigo. Ad Antonio Compostella, direttore dell’Ulss 5 Polesana, si chiede di non cancellare dalla storia il manicomio di Rovigo ma di istituire un Museo della memoria che ne preservi il ricordo per tutta la comunità e per i posteri. Leggi »

Un’estate da manicomio. Sabato 10 giugno, sabato 8 luglio, sabato 12 agosto, domenica 10 settembre, in via Chiarugi 135, per il V anno consecutivo, Biancoenero e Centro doc. Manicomio Provinciale organizzano visite guidate – solo su prenotazionealla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Domenica 14 maggio 2017, ore 21 presso Csv di Rovigo in viale Tre Martiri, 67/F, “C’era una volta il manicomio di Granzette”: storia illustrata del manicomio di Granzette con la drammatica testimonianza di un reduce internato a metà anni ’60: “Il mio manicomio dei papaveri rossi”. Con Maria Angela Zerbinati, Roberto Costa→Luciano Prandini. Dopo le visite all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio di Rovigo. Un rendez-vous di Biancoenero, Centro documentazione manicomio Provinciale: 45 posti, è gradita la prenotazione. Leggi »

Sabato 13 maggio, ore 17, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia 13-5-1978), Biancoenero e Centro documenta-azione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla naturalezza, storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito della visita »

Venerdì 17 marzo e sabato 15 aprile 2017 alle ore 16, in via Chiarugi 135, Centro documentazione del Manicomio Provinciale e Biancoenero, organizzano due visite guidate – solo su prenotazione, alla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ri-destinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi »

Gli 8 uomini più ricchi del pianeta

Venerdì 16 dicembre alle ore 15, in via Chiarugi 135, Redazione Biancoenero e Centro documentazione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Visita »

Arriva il calendario del Manicomio di Granzette, per un anno – una fotografia al mese, di memoria e di attualità. Il primo e unico calendario nella storia del Manicomio, per dare voce e visione di un’area ed ad una storia ancora oscurate: il manicomio come paesaggio dell’anima.
Leggi le note sul calendario »

1 – Venerdì 28 ottobre, alle ore 16, in via Chiarugi 135 entrata del manicomio, “Visita guidata”, solo su prenotazione, al manicomio di Granzette, in ricorrenza dell’inaugurazione del 1929.
2 – Sabato 29 ottobre alle ore 17,30, in Pescheria Nuova a Rovigo, Roberto Costa presenta “Cronache sociali dal manicomio di Granzette 19061930-19972016”: conferenza illustrata, con fotografie e filmati, dall’omonimo libro-dvd Edizioni Biancoenero.  Leggi il seguito »

Martedì 23 agosto 2016, ore 21 presso Csv di Rovigo in viale Tre Martiri, 67/F, “Manicomio di una notte di mezza-estate”: storia, leggende e persone dal manicomio di Granzette, con Roberto Costa→Luciano Prandini. Dopo le “visite guidate” all’area, una “visita guidata” alle persone imprigionate nel manicomio sociale di Rovigo. Un rendez-vous a cura di Biancoenero, Centro documentazione manicomio Provinciale. 45 posti, è gradita la prenotazione. Leggi il seguito della manifestazione »

Granzette, 1 luglio. Grande partecipazione polesana all’ultima “visita guidata”, d’estate, al manicomio di Rovigo chiuso dal 1997. Si riprenderà a settembre. Ma in agosto, in Piazza Annonaria a Rovigo: “Un manicomio di una notte di mezza estate”.  Guarda le fotografie della visita »

Una petizione, da firmare in comunità, per “liberare” il Manicomio di Rovigo, la sua storia, le testimonianze, la memoria… Leggi il seguito »

Venerdì 13 maggio, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia 13-5-1978), Redazione Biancoenero e Centro documenta-azione del Manicomio Provinciale, organizzano una visita guidata – solo su prenotazione, alla naturalezza, storia, memoria, attualità ed ai progetti di ridestinazione del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito della visita »

Sabato 16 gennaio 2016, ore 16, presso Csv Rovigo, in viale Tre Martiri, 67/F, conferenza illustrata, con fotografie e video, su “Storia e leggende dal manicomio di Granzette”, a cura di Roberto Costa. Da “Cronache sociali del manicomio di Granzette 1906-1930-1997-2014”, edizioni Biancoenero. Leggi il seguito della manifestazione »

È aperta la partecipazione al 1° concorso Manicomio fotografico di Rovigo, per “liberare”, almeno in immagine, un’area oscurata e sbarrata dal 31 dicembre 1997. Leggi il seguito del concorso »

Sabato 31 ottobre alle ore 15, in via Chiarugi 135, in ri-correnza dell’inaugurazione ufficiale del 28 ottobre 1929, Biancoenero e Centro Documentazione e Memoria del Manicomio Provinciale, organizzano una “visita guidata” alla storia ed all’attualità del Manicomio di Rovigo.
Leggi il seguito della manifestazione »

… chi sotto sotto!!!
Sabato 19 settembre, ore 17,30
: via Chiarugi 135 (entrata Manicomio).
“Il verbo e la parola”: Poeti per dare luce ad una zona oscurata di coscienza sociale. Roberto Costa interpreta l’”Urlo” edipico di Allen Ginsberg e “Alienazione e magia nera” di Antonin Artaud. Leggi il seguito »

Rovigo, 6 giugno ex Manicomio di Rovigo. L’(Im)Memoriale sull’Ospedale Psichiatrico dello IUAV di Venezia, diventa un vero e proprio “memoriale” da “maggioranza deviante”*: l’Ulss manicomializza l’area in un rigurgito storico da prima della Legge 180. Con la denuncia al Direttore ULSS 18 Arturo Orsini per apertura al pubblico di area con edifici pericolosi e pericolanti senza norme di sicurezza. Leggi il seguito della vicenda »

Domenica 10 maggioore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi (legge Basaglia), Redazione Biancoenero, col patrocinio di Comune e Provincia, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 220 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire video, immagini e storie dal dvd “Cronache sociali dal Manicomio di Granzette”, di Roberto Costa. Leggi il seguito della manifestazione »

“La legge è uguale per tutti”, ma un cartello “divieto sosta ai nomadi” viene rimosso dalla Procura di Vicenza, per discriminazione razziale, e lasciato lì da quella di Rovigo perché non costituisce reato? Cos’è la normatizzazione  de “na’ motta e na’ busa fa on guaivo?” Se la legge è uguale per tutti anche le Procure sono uguali? O Vicenza fa da motta e Rovigo da busa?
Leggi il seguito »

Sembra proprio un taroccamento istituzionale quello dell’Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) che su un cartello di discriminazione razziale scrive una nota al Sindaco di Occhiobello ed in mancanza di risposta – che Daniele Chiarion non gliene frega una mazza (vedi foto), archivia,  come se niente fosse, il caso.  Leggi il seguito »

Sabato 7 febbraio, alle ore 17 presso il Centro Servizio Volontariato – viale Tre Martiri 67/F, si tiene la presentazione (con video e fotografie) della pubblicazione “Un pittore nel manicomio di Rovigo 1931-1962”, a cura di Roberto Costa per le edizioni Biancoenero. Leggi il seguito »

La denuncia de “Il resto del Carlino Rovigo”, per uno dei soliti articoli di discriminazione etnica e violazione della “Carta di Roma”, pubblicato sul Carlino di Rovigo in data 5 gennaio 2015. Leggi il seguito »

Rovigo, 2 dicembre. Al mercato di Corso del Popolo un carabiniere dalle fattezze di Babbo Natale, manda via una vecchia mendicante, malata di cuore, dalle sembianze della Befana. Leggi il seguito »

Sabato 1 novembre dalle ore 15, a Rovigo presso Gran Guardia, in piazza Vittorio Emanuele, Biancoenero organizza un sit-in di solidarietà “per Kobanê, per l’Umanità per il popolo Kurdo”! Leggi il seguito »

La Giunta del comune di Occhiobello (Ro) è segnalata per discriminazione razziale alla Procura di Rovigo ed all’UNAR per un cartello stradale, “divieto sosta ai nomadi”, affisso al parco Rotta Po. Leggi il seguito »

Rovigo, 23 settembre, sala G.Guardia – ore 9,30-13,30. Orazio Carrubba e Maria Fiorenza Coppari, relatori al corso di formazione professionale per giornalisti, denunciati alla Procura di Rovigo per avere impedito ad un giornalista di esprimere la propria opinione avversa alle loro direttive.  Leggi il seguito »

Domenica 21 settembre ore diciotto: s-largo Manicomio, via Chiarugi 135, Rovigo: Roberto Costa anima “Alienazione e magia nera”, invocazione contro i manicomi e l’elettroshock di Antonin Artaud, 1946. I poeti per dare luce ad una zona d’ombra, ancora oscurata, di umanità negata.
Leggi il seguito »

Sabato 6 settembre a Battaglia Terme (Pd), alle ore 11 in piazza della Libertà a manifestare in solidarietà con i profughi ed i rifugiati che fuggono dalle guerre e dalle persecuzioni e dalla morte per trovare i razzisti italioti, come i leghisti ed i para-fascisti, che, in violazione della legge Mancino, incitano alla loro discriminazione ed espulsione. Leggi il seguito »

Domenica 11 maggio, alle ore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi, Redazione Biancoenero, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 220 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire video, immagini e storie dal dvd “Cronache sociali dal Manicomio di Granzette”, di Roberto Costa. Leggi il seguito »

Rovigo, 28 marzo. WWF e Italia Nostra – potenzialmente cancerogeni,  presentano il progetto di parco nel manicomio di Rovigo, “negazionisti” della memoria dei “matti” e “negazionisti” della cancerogenicità di un’area con tutti i tetti di eternit. Leggi il seguito »

Carlo Cavriani, capo-cronista Resto del Carlino di Rovigo, segnalato in Procura per incitamento all’odio razziale (Legge Mancino), assieme al suo direttore Giovanni Morandi. Leggi il seguito »

Il direttore di Biancoenero denuncia alla Procura di Rovigo, in data odierna, i numerosi sgomberi illegali (sei) a cui sono stati sottoposti tre nuclei fami-liari rumeni nell’ultimo anno: da un edificio dismesso e fatiscente all’altro. Nuclei familiari di 10-12 persone tra cui minori e due donne incinte, che hanno condotto la gravidanza fra uno sgombero all’altro. Una denuncia rivolta ai mandanti (Questore Russo e Prefetto Provolo?), agli esecutori delle Forze dell’ordine e Polizia municipale (perché esiste anche l’obiezione di coscienza) ed al Sindaco di Rovigo Piva, responsabile della salute e sanità nel territorio comunale, Leggi il seguito »

Fra i (tre) “tesori”, esclusivi e caratteristici del manicomio di Granzette, ci sono i dipinti murali realizzati nelle “corti” di alcuni reparti uomini. Si tratta di una testimonianza culturale ed artistica unica fra tutti i manicomi d’Italia e perciò da tutelare e rendere visibile alla collettività. Leggi il seguito »

Petizione pubblica per salvaguardare le testimonianze delle vittime del Manicomio di Granzette dai “negazionisti” che ne vogliono profanare la memoria per sistemare le aiole e le piante del parco.  Leggi il seguito »

Domenica 26 gennaio, alle ore 21presso il  Circolo Auser – vicolo Castello 7 Rovigo, in occasione delGiorno della memoria”, si rappresenta “Il Porrajmos dimenticato”. Con video-documentario dell’Opera Nomadi Nazio-nale sullo sterminio dei Rom/Sinti e (In) Canto Rom n.1, canti e musiche dai campi di concentramento ai “campi nomadi”, con Marta Marcello e Fabio Foca Rossi. Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero.
Leggi il seguito dell’articolo »

Nella ricorrenza della Giornata Internazionale dei Migranti, Biancoenero organizza un presidio di sensibilizzazione sabato 21 dicembre dalle ore 15 davanti alla Gran Guardia in piazza Vittorio Emanuele a Rovigo.
Leggi il seguito »

Appello per l’apertura di un canale umanitario europeo per il diritto d’asilo
Come in tante altre città d’Italia, anche a Rovigo, sabato 12 ottobre, dalle ore 16 in piazza Matteotti, si tiene una manifestazione in solidarietà con i migranti dopo l’ultima tragica traversata del Mediterraneo. Con un appello, firmato da centinaia di associazioni, rivolto ai Ministri della Repubblica, alle istituzioni europee, alle organizzazioni internazionali, per fermare le stragi, aprire un canale umanitario europeo e garantire il diritto d’asilo. Che a Lampedusa non sia naufragata anche la nostra residua solidarietà, già minata dalla crisi economica. Per una sola Umanità, Migranti tutti!
Leggi il seguito »

Sabato 5 ottobre alle ore 16 a Granzette, via Cavalletto 37, si costituisce il Centro documentazione (testimonianze e memoria) del Manicomio di Granzette (Rovigo). Per raccogliere-conservare documenti, fotografie, filmati, testimonianze e manufatti vari degli internati al manicomio di Rovigo, in ricordo di tutti gli esuli lì relegati e costretti a sopravvivere: “Un nome un volto ad ogni persona internata in OPP”. La costituzione del “Mani-doc” (documentazione-manicomiale) è propedeutica ad un Museo della Memoria del Manicomio di Rovigo. Leggi il seguito »

Il parco non è il manicomio

settembre 19, 2013

Per un museo della memoria al manicomio di Granzette
Domenica 22 settembre dalle ore 16, presso la sala Senior – Circolo Auser, via Bonatti 10 Rovigo, Roberto Costa tiene una conferenza illustrata a proposito del previsto recupero e riutilizzo, a 230 mila euro pubblici, del parco dell’ex Ospedale Psichiatrico di Rovigo. Leggi il seguito »

Domenica 9 giugno, alle ore 16, “visita guidata” alla storia ed alla me-moria del manicomio di Granzette (Rovigo). Col “Manicomio sociale” si in-tende dare seguito alla manifestazione del mese scorso che ha suscita-to così interesse ed attenzione per la natura paesaggistica del luogo ma soprattutto per il ricordo della struttura concentrazionaria e delle per-sone lì rinchiuse con la loro umanità. Leggi il seguito »

Domenica 12 maggio, alle ore 15, in ricorrenza del “Giorno della memoria” dei manicomi, Redazione Biancoenero, organizza una visita guidata all’ex Manicomio di Rovigo: un’area di 200 mila metri quadri con 6000 di parco secolare, chiusa-sbarrata  dal 1997 e che deve essere riportata alla collettività. A seguire la presentazione del libro-dvd “Cronache sociali dal manicomio di Granzette”. Leggi il seguito »

8 aprile, Giornata internazionale delle popolazioni Rom.
O
ltre i pre-giudizi, incontrare i Rom. L’8 aprile si celebra in tutto il mondo il Romano Dives: il giorno della nazione Rom. A ricordare l’8 aprile 1971 quando a Londra si riunì il primo congresso internazionale del popolo rom e si costituì la Romani Union, la prima associazione mondiale dei Rom riconosciuta dall’ONU nel 1979. Leggi il seguito dell’articolo »

Bologna 23 marzo 2013. Manifestazione generale dei migranti contro il razzismo istituzionale e per la “liberazione” dalle catene della legge Bossi-Fini. Con i migranti per i diritti di tutti perché la crisi economica e sociale si supera assieme a partire dall’abolizione della schiavitù in cui versano quattro milioni di persone. Leggi il seguito dell’articolo »

Mercoledì 30 gennaio, alle ore 21presso il  Circolo Auser -via Bonatti 10 Rovigo, in occasione delGiorno della memoria”, si rappresenta “Il Porrajmos dimenticato”. Con video-documentario dell’Opera Nomadi Nazio-nale sullo sterminio dei Rom/Sinti e (In) Canto Rom n.1, canti e musiche dai campi di concentramento ai “campi nomadi”, con Marta Marcello e Fabio Foca Rossi. Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero.
Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 5 ottobre. In tempo di crisi economica le difficoltà degli Immigrati sono in tragico aumento ma la Consulta Provinciale per l’Immigrazione, nata nel 1999, non viene convocata da ben due anni. Cancellata dal volenteroso Leonardo Raito (ex) assessore proprio all’Immigrazione.
Leggi il seguito dell’articolo »

La  sanatoria immigrati 2012 (il “ravvedimento  operoso”) per  fare emer-gere dal lavoro irregolare circa 3-400 mila immigrati, rischia il fallimento, ne potrebbero essere esclusi l’80% degli aventi diritto. A colloquio con Andrea Cirillo dell’ufficio consulenza immigrati della Cgil di Rovigo.
Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 13 maggio. Nel “Giorno della memoria dei manicomi”, alle ore 21 presso il Csv – v.le Trieste n.23 Rovigo, si tiene la presentazione del libro-dvd (in riedizione ampliata e aggiornata), di Roberto Costa – Redazione Biancoenero: “Cronache sociali del manicomio di Granzette (Ro), 1971-2000→2012”. In un atto di ri-conciliazione nazionale con tutti i mattificati della storia, perché se c’è un “Giorno della memoria” dei manicomi esso è il 13 maggio a ricordo quel giorno del 1978 di approvazione della Legge 180 (detta Basaglia) che ha “liberato” 120 mila detenuti. Leggi il seguito »

Martedì 21 febbraio, festa di carnevale e per tutti i mattificati della storia, presso il Csv di Rovigo – viale Trieste 23, alle ore 21, presentazione del libro-dvd “Cronache sociali dal manicomio di Granzette 1971-2000” e oltre…, opera omnia di Roberto Costa e Redazione Biancoenero. Tutto quello che avreste voluto sapere ma nessuno ha mai scritto sul manicomio di Granzette: la Tribù scaronge, il Centro Atomico Ca’ Matte, la Coo-perativa Cer Adige, il Centro del Sociale, la Festa di Liberazione del I° maggio 1979, Vita da matti negli anni Settanta – i numeri il tempo e le cure, i numeri e le qualifiche degli operatori… Leggi il seguito »

Venerdì 27 gennaio nel “Giorno della memoria”. Al Circolo Auser, via Bonat-ti 10 Rovigo, proiezione del video-documentario “Porrajmos”, lo stermi-nio dimenticato dei Rom/Sinti, dell’Opera Nomadi nazionale. Con Roberto Costa giornalista, Aurel Dracoi musicista ambulante romeno, Severdjan Dobreva mediatore culturale. Leggi il seguito dell’articolo »

Sabato 17 dicembre, Firenze. 20 mila persone si ri-trovano a Firenze in piazza Dalmazia – luogo dell’aggressione, per manifestare in corteo fino alla piazza di S. Maria Novella. A ricordo ed in onore di Samb Modou e Diop Mor assassinati martedì scorso da un razzista di destra, espressione di una società che crea discriminazione. Leggi il seguito dell’articolo »

Sabato 10 dicembre 2011, a 63 anni dalla Dichiarazione dei Diritti dell’U-manità, manifestazione “dirittiumanipertutti” in piazza Matteotti – Rovi-go, dalle ore 16. Un presidio in “comunanza” Perché i Diritti Umani non sono beni acquisiti da celebrare ma si conquistano e si “liberano” giorno per giorno, coscienza per coscienza. Leggi il seguito dell’articolo » 

Venerdì 18 novembre, alle ore 21 presso il Csv – viale Trieste 23 Rovigo, Redazione Biancoenero presenta il video-film “Il manifesto dell’indignazione c/o Banca d’Italia di Rovigo”. L’interpretazione del “manifesto” fatta da Roberto Costa, davanti alla Banca d’Italia di Rovigo – con epilogo di altri istituti Bancari, in occasione del 15 ottobre 2011, giornata mondiale dell’Indignazione. Con supplemento del video di Antonin Artaud interpretato alle scale mobili. Leggi il seguito dell’articolo »

Dall’archivio della memoria. Un pro-memoria visibile e tascabile del Polesi-ne d’alluvione del 14 novembre 1951. 14 immagini raccolte in un visore a macchinetta fotografica, souvenir d’epoca. Leggi il seguito dell’articolo »

Il messaggio è allargare l’aera della consapevolezza. Ieri, 13 ottobre – di luna piena, Roberto Costa ha interpretato l’”Urlo” (edipico) di Allen Gin-sberg presso il manicomio di Rovigo a 56 anni dalla prima lettura pub-blica del poema a San Francisco.  Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 15 settembre. Sulla recrudescenza della Tbc, la Destra para-fascista per il Polesine istiga, con grande spazio sulla stampa rodigina, alle analisi su tutti i Rom e gli Immigrati (cinque milioni in Italia), all’espul-sione dopo quarantena degli ammalati, alla chiusura dei campi Rom (e gli abitanti?), avvertendo che “Se tali provvedimenti non verranno presi con urgenza non resterà che la mobilitazione”: i “pogrom”? I campi di concentramento e poi la “soluzione finale”? Leggi il seguito »

A partire da un fatto di cronaca vandalica alla dismessa area manicomiale, Redazione Biancoenero scrive una lettera aperta ai giornali di Rovigo, per fare il punto sulla zona dell’ex Ospedale Psichiatrico Provinciale, un “buco nero” di coscienza sociale, che va rivalutata e rigenerata con un “museo della memoria manicomiale” a riconciliare vittime e persecutori. Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 22 giugno. La Voce di Rovigo è segnalata alla Procura della Re-pubblica di Rovigo per diversi articoli ed una vignetta in cui si configu-rerebbe l’istigazione all’odio razziale e l’incitamento alla morte degli immigrati, l’apologia del fascismo e la violazione del diritto del lettore. Leggi il seguito dell’articolo »

La Cronaca delle manifestazioni di Primavera (dal 19 marzo di dichiara-zione di guerra alla Libia) – che è virata all’Estate, per la Pace ed i Diritti Umani, organizzate da Redazione Biancoenero a seguito della scompar-sa delle sedicenti associazioni pacifiste. Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 19 marzo. Presso la sala consiliare dell’Amministrazione Provinciale, il secondo convegno (annuale), con relatori da tutta Italia, sull’integrazione degli immigrati nelle “aree fragili” di tutto il Paese, escluso il Polesine ospitante. Che resta una “zona oscura”, sia per quanto riguarda le problematiche (e le risorse) degli immigrati locali, sia per la partecipazione propositiva di chi non ha la tessera della Presidente della Provincia e dell’assessore Immigrazione (Pd). Leggi il seguito dell’articolo »

Giovedì 27 gennaio, “Giorno della memoria”, alle ore ore 21, presso il  Circolo Auser, via Bonatti 10 Rovigo: “Il Porrajmos dimenticato”. Con video-documentario dell’Opera Nomadi Nazionale sullo sterminio dei Rom/Sinti e (In) Canto Rom n.1, canti e musiche dai campi di concentramento ai campi nomadi, con Marta Marcello e Valter Tessaris.  Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero. Leggi il seguito »

Bologna, 13 novembre. “Agire contro il razzismo, per i diritti di tutti”, manifestazione regionale dei/con i migranti. Concentramento alle ore 14,30 in piazza XX settembre. Leggi il seguito dell’articolo »

In prima mondiale. Il 13 ottobre, alle ore 16, al “manicomio” di Rovigo, in via Chiarugi numero 135, Roberto Costa interpreta l’”Urlo” edipico di (a) Allen Ginsberg, a 55 anni dalla prima lettura pubblica del poema a San Francisco. Alla sera, alle ore 21, la presentazione del video-film.
Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo 10 settembre, dalle ore 21, presso il Csv – viale Trieste n.23, per il Clandestino day 2010. La convocazione parte da Redazione Biancoe-nero, che si occupa di Diritti di migranti e minoranze dal 1990, che ha aderito e manifestato a Rovigo il 25 settembre “Clandestino day” 2009 (tra i promotori anche del Comitato Primo marzo di Rovigo a cui aderi-scono 12 associazioni di volontariato e sindacali), che ha già aderito anche al “Clandestino day” 2010, lanciato dal settimanale Carta.

Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 31 agosto. Fuori dal polverone protagonista di chi rifiuta il Cie, in un’ottica da lontano dagli occhi – lontano dal cuore, forse vale la pena pensare che un Cie (Centro identificazione ed espulsione per migranti) a Rovigo, presso l’ex manicomio di Granzette, possa essere un’occasione per ri-proporre e praticare effettivamente, anche nel nostro territorio, percorsi di giustizia e uguaglianza sociale.
> Perché un Cie per migranti a Rovigo

Adria, 2 agosto 2010.  Alle ore 21, in via Cavallotti n.13, manifestazione per portare memoria di “Porrajmos”, lo sterminio dimenticato dei Rom. Con video-documentario sul Porrajmos e (In) Canto Rom n.1 con Marta Marcello, Valter Tessaris e Roberto Costa. Se c’è un “Giorno della me-moria” delle popolazioni rom, potrebbe essere il 2 di agosto: non il 27 gennaio (della Shoah ebraica), perché quando, quel giorno del 1945, l’Armata Rossa liberò il campo di sterminio di Auschwitz, i Rom/Sinti non c’erano più. Gli ultimi tremila erano infatti stati assassinati la notte del 2 agosto 1944.  Leggi il seguito dell’articolo »

Il 10 giugno 2010, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare il “permesso di soggiorno a punti”. Si chiama «Accordo di integrazione» e dovrà essere sottoscritto dagli immigrati che presenteranno la do-manda per il permesso di soggiorno in Italia. A distanza di due anni, pe-na l’espulsione, dovranno dimostrare di avere acquisito sufficienti co-noscenze civico-sociali.  Leggi il seguito dell’articolo »

“Urlo” – per Allen Ginsberg, di e con Roberto Costa, con Marta Marcello e Valter Tessaris, a Rovigo il 3 giugno, in occasione dell’anniversario della nascita del poeta della “beat generation”. Leggi il seguito dell’articolo »

Roma, 18 febbraio. Quasi la metà dei giovani è razzista o xenofoba, solo il 40% si dichiara “aperto” alle novità ed alle nuove etnie che popolano l’Italia. Lo studio, “Io e gli altri: i giovani italiani nel vortice dei cambiamenti”, è stato presentato alla Camera dalla Conferenza delle assemblee delle Regioni nell’ambito delle iniziative del nuovo osservatorio della Camera sui fenomeni di xenofobia e razzismo. Una ricerca fondamentale da studiare per capire chi siamo diventati. Leggi il seguito »

Anche a Rovigo si è costituito un Comitato Primo marzo 2010 – sciopero degli stranieri, per dare visibilità alle risorse positive che portano gli immigrati in Italia. Il Comitato si ri-trova tutti i venerdì alle ore 20,30, presso il Centro servizio di volontariato – in viale Trieste n. 23. Insieme, in mixitè, da cittadini del mondo. Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 27 gennaio – “Giorno della memoria”: “Porrajmos”, lo sterminio dimenticato dei Rom/Sinti. Alle ore 21 al Circolo Auser di Rovigo, in via Bonatti 10, a cura di Redazione Biancoero. Programma: Le politiche della Provincia per i Rom/Sinti – Introduzione di Guglielmo Brusco, vice-presidente della Provincia; “Porrajmos” lo sterminio dimenticato – video documentario dell’Opera Nomadi Nazionale; (In)Canto Rom n.1, con Marta Marcello e Valter Tessaris – Canti e musiche dai campi di concentramento ai “campi nomadi”. Conduce Roberto Costa, direttore di Biancoenero.
Leggi il seguito dell’articolo »

10 gennaio, Rosarno (Rc).  Finisce  male la rivolta degli schiavi (immigrati) di Rosarno. Con la distruzione delle baracche in cui vivevano e la depor-tazione. Più di mille e cento sono trasferiti nei Cie carcerari di Crotone e Bari. Dalle baracche alla prigione. Otto feriti sono ancora in ospedale. Trecento sono riusciti a scappare.  Leggi il seguito dell’articolo »

biancoenero per un mondo a coloriSono aperte  le iscrizioni (tessere ed adesioni) a Redazione Biancoenero 2010. “Civiltà verrà quando abbandoneremo la solidarietà per abbracciare la giustizia” – Arnaldo de Vidi. Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo, 2 dicembre.  “Un altro mondo – Racconti dal manicomio” (di Gran-zette), viene presentato, con “autorità”, all’Archivio di Stato. 25 racconti sui reclusi, tracciati con umanità dai carcerieri. Il “manicomio” descritto come una struttura d’affetto, quasi familiare, interrotta dalla legge Ba-saglia che ne sancisce la chiusura. Leggi il seguito dell’articolo »

Cronaca ragionata, ed illustrata, sulle politiche per l’immigrazione a Rovi-go e Provincia. Per favorire l’integrazione degli immigrati. O no?
Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo,  18 novembre.  Il disagio  dei “barboni”  di  Rovigo viene, talvolta, lievitato da chi dovrebbe, invece, prestare loro soccorso. Una mappa dei “servizi” per i “senza dimora” rodigini e la testimonianza di Davide.
Leggi il seguito dell’articolo »

Roma, 17 ottobre. Immagini, e note, dalla manifestazione nazionale con-tro il razzismo, per una sola umanità. Leggi il seguito dell’articolo »

siamo tutti clandestini brescia 24-11-2001Verso   la  manifestazione nazionale per i Diritti dei Migranti, del 17 ottobre, il 25 settembre è la gior-nata di sensibilizzazione sui “clandestini”, per lo Stato Italiano, nostri con-cittadini, per chi vuole an-cora conservare umanità. Leggi il seguito »

La Redazione Biancoenero  aderisce, e si  mobilita, al digiuno di don Albi-no Bizzotto contro la costruzione di una base statunitense a Vicenza. Leggi il seguito dell’articolo »

siamo tutti clandestini brescia 24-11-2001
Verso il 17 ottobre, manifestazione nazionale antirazzista – per una so-la umanità. Note, adesioni, mobilitazioni a Rovigo.
Leggi il seguito »

Rovigo, 7 agosto.   A difesa di  Giovanna Pineda, assessore immigrazione del comune di Rovigo, accusata dai capogruppo dell’opposizione di fare propaganda di partito. Leggi il seguito dell’articolo »

Rovigo 4 agosto. La Redazione Biancoenero aderisce e si mobilita per so-stenere la manifestazione nazionale antirazzista il 17 ottobre 2009 per i Diritti dei Migranti, nostri Concittadini. Leggi il seguito dell’articolo »

la-difesa-della-razzaRoma, 15 luglio. Il Presidente della Repubblica firma la leg-ge sulla “sicurezza” 733-B che
in un baratro temporale, pre-cipita l’Italia al 1938 delle 
“leggi” razziali”. E sancisce “apar-theid” istituzionale per  oltre un milione di Immigrati irregolari.  Leggi il seguito »

Sabato 11 luglio,  dalle ore 17, presso la gran Guardia,  in piazza Vittorio Emanuele di Rovigo, la Redazione Biancoenero organizza una mobili-tazione, con appello al Presidente della Repubblica, contro l’approva-zione del “pacchetto sicurezza”, ddl 733-B, che ha sancito il reato di clandestinità, decretando l’inferno per oltre un milione di immigrati irregolari. L’invito è esteso a tutte le Associazioni e Persone interessate a conservare Com-passione e Umanità. Leggi il seguito dell’articolo »

Roma 2 luglio. Con 157 voti a favore, 124 contrari e 3 astenuti, il Senato approva il ddl 733-B, il cosiddetto “pacchetto sicurezza”. Fra le norme il reato di clandestinità, una tragedia per un milione di immigrati irregolari che lavorano in Italia e per seicentomila famiglie che ospitano “badanti”. Una legge che sancisce il Razzismo di Stato: manca solo un triangolo blu per segnalare gli immigrati come criminali. Leggi il seguito »

14 giugno 2009.  Ivan della Mea, poeta civile, è morto alle ore 1,30 all’O-spedale San Paolo di Milano dove era stato ricoverato d’urgenza per un malore seguito a un lungo periodo di cattiva salute. Leggi il seguito »

hamsa e amen
“Italiani, per esempio”, L’Italia e gli italiani visti dai bambini immigrati, è il titolo di un libro di Giuseppe Caliceti. E’ scandito come un abbecedario, ad ogni parola la definizione di un bambino immigrato. Ne scaturisce un’Italia più viva e curiosa e descrittiva di quella degli adulti.
Leggi »

Rom di tano d'amico
Roma, 29 maggio. L’Italia viola i diritti dei migranti e dei Rom, secondo il rapporto annuale presentato da Amnesty International. Il rapporto si aggiunge ad altri che decretano i Rom come i più discriminati d’Europa.

Leggi il seguito dell’articolo »

Partitocrazia clientelare Polesana:  O magni sta minestra o salti dalla finestra. PPP, Personaggi Politici Polesani, parte IV.
Leggi il seguito dell’articolo »

La Redazione  Biancoenero, aderisce  e parteci-pa alla Manifestazione Nazionale “Da che parte stare”, contro la crisi e contro il razzismo, a Mi-lano il 23 maggio 2009. Con la cronaca.
Leggi il seguito dell’articolo »

Giovani di  Granzette  a fare i contadini in  Manicomio.  Dall’aprile 1984 al 1987, un gruppo di giovani di Granzette si costituisce in Cooperativa agricola e chiede, ed ottiene, all’Amministrazione Comunale la concessione di sette ettari di terreno in disuso all’ ex OPP. Leggi il seguito »

Migranti Italiani in Atlantico 1906
Sabato 16 maggio, ore 16
, presso il Csv di Rovigo, in viale Trieste n. 23. Per una con-divisione dell’Umanità: a difesa e tutela dei Diritti Umani, che sono di tutti o non sono.  Leggi il seguito dell’articolo »

rovigo-oscura
Rovigo, un buco nero che tutto assorbe. Un magma – partitocratico che oscura strade, coscienze, ideali. Notiziario, piccole fiammelle di visibi-lità: I delfini di Bisaglia governano il Polesine L’eroico presidente Csv  Casini sfrutta i bambini – La crapa di Vergassola al Sociale – Lo squallore de La Voce, è sempre offensivo – Accademia tossica dei Concordi – Sgar-bi, Gobbo, Gentilini: coccodè! – Spreco di soldi e memoria all’Archivio di Stato – La Liberazione che sfrutta i ragazzini – Agnelli disidratati – Ach-tung Biancoenero – Un oboista invalidato al Teatro Sociale – Il tombino di Cirino Pomicino – (Don) Gianni Saccardin per la Provincia.
Continua »

25-aprile-due-manifesti
Sabato 25 aprile, ore 21,  presso Csv, viale Trieste 23, Rovigo.
Diario di Resistenza civile all’oppressione, con la Redazione Biancoenero. Esercizi di memoria resistente, pratica di presente, per consolidare spazi di Libertà. Solo dalla Resistenza all’oppressione nasce la Liberazione per un mondo migliore. Redazione aperta, di discussione, con-divisione e sostegno a Biancoenero, periodico polesano di immigrati e minoranze -1993, in edizione telematica dal 2008. Con “Bella ciao” in diretta e lettura da “Le nuvole” di Aristofane, Felici pochi e Infelici molti, da Elsa Morante…
Leggi il seguito dell’invito »

son-morta-di cooperative sociali
Le cooperative sociali di  tipo B di  Rovigo, sembrano rappresentare il la-to B della partitocrazia locale. Capita che Porto Alegre, Progetto ’81 e Laerte, più che cooperative sociali per l’inserimento lavorativo di perso-ne svantaggiate, operino come corporazioni private che inducono a cri-minalità e prostituzione proprio persone svantaggiate. Con appoggio solidale del Centro Servizio Volontariato. > Continua